CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
mercoledì 31 marzo 2010

Oggi dopo uno scambio di battute con un amico, che è da un po’ che pensa ad un cambiamento nella sua vita, riflettevo con Magali sul fatto che l’essere umano è più propenso a sopportare, anche situazioni difficili e intollerabili, piuttosto che mutare, come se affrontare cose nuove procurasse un tale spavento da rendere preferibile tirare avanti e lamentarsi quotidianamente per una vita insopportabile.
Noi siamo convinte che modificare qualcosa faccia veramente paura, ma a volte bisogna trovare il coraggio e spingersi verso l’ignoto e chi non lo fa vuol dire che, in fondo, sta bene nella propria cacca. Ci riferiamo, ovviamente, a coloro i quali hanno possibilità di scegliere.
Bisogna tirare fuori gli attributi, ma Magali ed io ci domandiamo se qualcuno ancora ne è provvisto!
Ci guardiamo intorno, osserviamo e vediamo sempre di più visi grigi e tristi, sempre più mosci …
Noi sappiamo che lottare non è facile, ma anche arrendersi, dare tutto per scontato, non vedere via di uscita, non crediamo sia un bel vivere … ma ognuno ha i propri punti di vista, possibilità di scegliere, sbagliare, progredire o restare semplicemente dove si è rimandando tutto al domani … è possibile, ma non certo, noi crediamo che il presente, per quanti progetti possiamo fare per il futuro, è l’unica occasione che abbiamo per dire "da oggi modifichiamo qualcosa" e non "domani faremo qualcosa".
L’importante non è come viviamo, se abbiamo un'esistenza meschina o esilarante, piena di colpi di scena, ma l'unica cosa che conta è essere contenti del proprio vivere.
Ed ora la ricetta del giorno, uno strudel un po’ strano, come noi due ovviamente!


Strudel insolito
Ingredienti pour 4 persone:

1 rotolo di pasta sfoglia
2 filetti di merluzzo
una verza piccola
3 scalogni
2 dl di latte
cumino in polvere
2 cucchiai di farina
olio di oliva
un tuorlo
sale

Preparazione:
tagliate i filetti di merluzzo in pezzi passatelo nella farina.
Fate rosolare in una padella antiaderente gli scalogni pelati e affettati finemente, aggiungete il merluzzo, il latte, il sale e fate cuocere coperto per 20 minuti.
Pulite la verza tagliate da ogni foglia la costola centrale e cuocere in acqua bollente salata per qualche minuto.
Scolate e tagliatela a striscioline, fatela insaporire in padella con il cumino per qualche minuto.
Stendete la pasta sfoglia distribuitevi sopra la verza, il merluzzo e arrotolate. Spennellate con il tuorlo sbattuto e fate cuocere in forno a 200° per 30 minuti.
Vi consiglio di servirlo con la salsa allo yogurt della ricetta n° 282 di marzo.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

1 commenti:

Anonimo ha detto...

CIAO HELGA BUONA PASQUA!
ANCHE AL GATTO!
BELLE LE RVCETTE, BELLE LE FOTO
PECCATO 5 PAGINE PER OGNI RICETTA
BUONA DIETA DIMAGRANTE!GHEGHE

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo