CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
martedì 9 marzo 2010
Il tempo è nuovamente grigio: nevica, Magali è un po’ scocciata, perché la sua pelliccia ha già perso un po’ della lana invernale e quindi vuole che arrivi il sole. Sono sicura che la primavera arriverà in modo prorompente e questa lunga stagione fredda sarà solo un ricordo.
Oggi mentre cucinavo riflettevo sul fatto che condividiamo la nostra vita, ci innamoriamo di persone che vogliamo o che vogliono cambiarci. Mi domandavo se ci piace una persona per com’è e poi nel corso del tempo ci si evolve in maniera differente o all’epoca dell’innamoramento non abbiamo veramente ricercato anche un’affinità spirituale?
Mi sovviene alla memoria la favola della bella e la bestia, in cui, la protagonista si innamora dell’essere dalle sembianze animalesche andando al di là dell’apparenza, senza volerlo cambiare, accettandolo per com’è. Non desidera che lui cambi, anche se alla fine della favola la bestia si trasforma in principe.
Il fatto che la bella accetti pienamente la bestia con tutte le sue caratteristiche fisiche, fa sì che quest’ultima si sente veramente libera di esprimere il meglio di sé.
Al di là delle parole ricche di sentimento che possiamo dire o che ci vengono dette, l’accettazione di un individuo così com’è, senza cercare assolutamente di cambiarlo attraverso manipolazioni, false gentilezze e coercizioni è veramente la sfaccettatura dell’amore puro, ma, purtroppo, molto difficile da realizzare.
Vi invito a rispettare chi vive al vostro fianco, anche se profondamente diverso da voi, a non cercare di modificarlo a vostro piacimento, ognuno di noi ha un’unicità che lo distingue e che un tempo ci ha fatto innamorare. Dobbiamo dare e ricevere rispetto, parola così difficile da mettere in pratica, ma la vita non è una favola, lo sappiamo bene Magali ed io, ma possiamo per lo meno provarci, non credete?


Ed ecco la ricetta di oggi


Penne ai carciofi e …
Ingredienti per 4 persone:
300 g di penne
2 carciofi
il succo di un limone
1 fetta di prosciutto cotto spessa (circa 150 g)
1 spicchio di aglio
1 dl di vino bianco secco
1 dado vegetale
1 confezione di panna (io uso quella di soia)
olio di oliva
sale
parmigiano grattugiato fresco

Preparazione:
pulite i carciofi, tagliateli in quarti ed eliminate l’eventuale barba, e metteteli in un’insalatiera con l’acqua acidulata con il succo di limone per evitare che anneriscano.
Scolateli e tritateli con la mezzaluna o il mixer, aggiungete il prosciutto e tritate anch’esso.
In una casseruola mettete l’olio di oliva lo spicchio di aglio intero ed aggiungete i carciofi e il prosciutto, il dado e il vino bianco. Fate cuocere una decina di minuti finchè il vino non sia evaporato. Aggiungete la panna e cuocete ancora per qualche minuto.
Cuocete la pasta in acqua bollente salata, scolatela e conditela con il sugo.
Spolverizzate con il parmigiano.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

1 commenti:

cristi ha detto...

Ma hai usato anche penne "rosse"?

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo