CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
mercoledì 17 marzo 2010
Inizio con un ringraziamento ad una persona che non conosco personalmente, ma solo indirettamente: la mamma di due sorelle mie care amiche, che ogni tanto cucina qualche mia ricetta. Le voglio fare i complimenti per le belle persone che ha messo al mondo, perché ha contribuito a renderlo sicuramente migliore. Colgo l’occasione per salutarle “ciao carissime Anna e Franca ed ho un solo rammarico … di non abitare vicino”.
Oggi, tanto per cambiare, cucinavo ascoltando una canzone e tutto questo ha evocato tanti ricordi.
Intensi, struggenti, talmente forti da sembrare presenti.
Pezzetti di vita che fanno parte di me, che sono la mia storia.
Fin da adolescente ho sempre pensato che il solo far parte della vita di un altro, anche se per poco tempo, ma intensamente, fa sì che questa persona, nel corso della sua vita, ti pensi e questo ti rende un po’ immortale. I ricordi importanti non svaniscono, sono dentro ognuno di noi, c’è chi li raccoglie disordinatamente, chi li archivia in un accurato ordine temporale, ma per tutti sono una compagnia, a volte forse scomoda, ma sicuramente, senza la quale, non si potrebbero superare tanti ostacoli.
Sono lì non ci chiedono nulla in cambio, se non di rispolverarli ogni tanto per donarci sempre nuove ed intense emozioni.
Non abbiate paura di ricordare, lasciarsi cullare dalla memoria significa avere la possibilità di rivivere momenti magici.
Ed ora eccomi alla ricetta del giorno, chi mi conosce sa che non mangio né carne, né affettati, quindi, per me, cucinare e mettermi alla prova con nuove ricette con questi due ingredienti non è semplice.
Quella di oggi non è una ricetta facile, ideale per una cena importante preceduta al massimo da un leggero antipasto.
Magali mi ha seguito “passo, passo” sorvegliando ogni mio movimento e … giudicate voi il risultato! Lei è ancora qui che si lecca i baffi!



Filetto in crosta
Ingredienti per4 persone:

4 filetti piccoli (max 150 g)
1 cipolla tritata
1 foglia di lauro
timo
30 g di funghi secchi
2 cucchiai di panna da cucina
4 crepes al rosmarino
8 fette fini di prosciutto crudo
2 rotoli di pasta sfoglia
2 tuorli d’uovo sbattuti
10 g di burro
olio di oliva
sale e pepe

Preparazione:
fate scaldare una padella antiaderente con un po’ di olio di oliva, mettete i filetti e conditeli con sale e pepe macinato fresco. Fate cuocere a fuoco vivo per 30 secondi da ogni lato (compresi i bordi9. Togliete dal fuoco e metteteli in un piatto.
In una scodella fate rinvenire i funghi secchi nell’acqua tiepida. Quando si sono ammorbiditi, scolateli e tritateli grossolanamente.
Nella stessa padella fate soffriggere la cipolla, il timo e il lauro, aggiungete i funghi, il sale e fate cuocere per qualche minuto, aggiungete la panna, fate ridurre e togliete dal fuoco.
Mettete ogni crepe su 3 fogli di pellicola alimentare sovrapposti, disponetevi sopra 2 fette di prosciutto, un quarto dei funghi ed, infine, il filetto al centro. Ripiegate i bordi della crepe. Prendete gli angoli dei quadrati di pellicola e attorcigliate in modo serrato (io ho utilizzato un molletta da bucato per tenerli ben stretti).
Mettete in frigorifero per un’ora, il tempo che prenda forma.
Tagliate la pasta sfoglia in 4 dischi di circa 3 mm di spessore (usando un piatto rovesciato come forma).
Togliete la pellicola alimentare dai filetti e mettete ogni filetto su un disco di pasta sfoglia, che, a sua volta chiuderete sul filetto stesso. Tagliate la pasta che deborda.
Girate ogni filetto in modo che le giunture siano sotto e mettetelo su un disco di carta oleata imburrata.
Mettete in frigorifero per 15 minuti e spennellate con il rosso d’uovo, ripetere un’altra volta queste due operazioni.
Preriscaldate il forno a 180°, incidete il sopra di ogni filetto con la punta di un coltello. Fate cuocere 15 minuti per una cottura al sangue (il tempo di cottura dipende dal vostro gusto, io li ho fatti cuocere un po’ di più).
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”.

1 commenti:

cristi ha detto...

Ma che bell'idea di "crostare" così i filetti!
Brava, brava!

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo