CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
lunedì 22 aprile 2019
Magali vuole augurarvi un'ottima pasquetta con la speranza che da voi sia bel tempo. Lei per non essere da meno si è travestita da coniglio!
Buona Pasquetta!

domenica 21 aprile 2019
Un film che mi è rimasto nel cuore è Harvey, l'ho guardato e riguardato dalla mia infanzia fino ad oggi, praticamente mi ha sempre accompagnato. E' del 1950 e gli interpreti sono Elwood P. Dowd, magistralmente interpretato da James Stewart, e Harvey un coniglio bianco gigante. Un film poetico e se desiderate vederlo potete CLICCARE QUI.
Fin da piccola ho sempre portato nel cuore il desiderio di incontrare il mio Harvey e, a volte, se ci si crede fortemente, i sogni si avverano.
Vi auguro di cuore una Pasqua Serena e vi lascio questo scatto londinese a riprova dell'incontro del secolo!
sabato 20 aprile 2019
Si potrebbero chiamare i biscotti dell'avrei ...
Sono preparati con una semplice frolla, ma avrei dovuto farli con più calma, avrei dovuto decorarli con la glassa, ma non ho avuto voglia, li ho preparati per staccare la mente e perchè il coniglio 🐰 "sa" di Pasqua!😉
Mi raccomando vi aspetto domani con i miei auguri assolutamente  
UNICI !!!

venerdì 19 aprile 2019
L'incendio di Notre-Dame, mi ha portato a riflettere, esulando dalla tragedia, su come tutto anche quello che pensiamo possa essere sempre presente nelle notre vite, all'improvviso muti. Ed ancora ho pensato a  come il "bisogno" unisca.
Spesso non ci rendiamo conto di quanto la nostra vita, anche se problematica, sia invece tranquilla e  di come una nuvola improvvisa possa oscurare il nostro cielo sereno, e mutare il corso della nostra esistenza per sempre. Credetemi cercate di non lamentarvi e di non prendervela, anche se le motivazioni che vi spingono a farlo sono importanti, lasciate correre, giratevi dall'altra parte, sollevate lo sguardo ed assumete la consapevolezz di quanto il vostro cielo sia terso.
La "corsa" alle donazioni, anche di ingente importo, per la Nostra Signora di Parigi, mi ha fatto pensare di come, anche nella vita, il male unisca più del bene. Si suole dire "se hai bisogno chiamami" oppure "in caso di bisogno" e io mi domando, ma perchè? Perchè sempre un evento negativo deve unire le persone? Non sarebbe meglio vedersi per gioire, ridere, bere insieme, piuttosto che attendere un'esigenza negativa?
Riflessioni banali, lo riconosco, ma se le mettessimo in pratica "prima" che sia troppo tardi, credetemi avremmo vissuto con meno rimorsi soprattutto nei confronti di noi stessi.
Oggi è venerdì santo, molti inizieranno ad andare a far la spesa per Pasqua, vi prego
NON MANGIATE L'AGNELLO!

giovedì 18 aprile 2019
15 - Sii soddisfatto
Per rimanere in vita in contesti duri e spesso fatali, i nostri antenati hanno sviluppato e ci hanno trasmesso quelle connessioni neurali in base alle quali noi oggi cerchiamo in continuazione brutte notizie, reagiamo ad esse, le immagazziniamo, le ricordiamo e le vediamo sia”fuori”, nel nostro ambiente, che “dentro”, nella nostra testa.
Di conseguenza, spesso rivolgiamo la nostra attenzione alle minacce, alle perdite, ai maltrattamenti subiti nel nostro ambiente, alle nostre reazioni emotive come ad esempio preoccupazione tristezza, risentimento, delusione e rabbia, ci focalizziamo sui nostri errori e sulle nostre mancanze, sul senso di colpa e la nostra inadeguatezza.
Esiste, però, un luogo della mente per notare e affrontare quelle cose che potrebbero ferire te stesso e gli altri. Così come esiste un luogo per migliorare la tua stessa mente e il tuo carattere, ma, a causa del pregiudizio negativo del cervello, la maggior parte di noi va in confusione.
E questa cosa è veramente ingiusta. I risultati di tale ingiustizia sono rappresentati da crisi d'ansia, pessimismo, cattivo umore e dubbi sui noi stessi. Enfatizzare le brutte notizie, ci spinge, inoltre, a non avere fiducia negli altri e a essere scontrosi nei loro confronti. Ma, se compensi il pregiudizio negativo del cervello con l'intenzione di cercare le buone notizie in maniera attiva, specialmente quelle cose, magari piccole, di cui però sei soddisfatto, allora ti  sentirai più felice, più in pace con il mondo, più aperto agli altri e più disposto a realizzare i tuoi sogni. Inoltre, mentre la soddisfazione cresce, lo stress diminuirà in maniera naturale, la salute fisica sicuramente ne beneficerà, sistema immunitario, ad esempio, si rafforzerà.
Come
Cerca le cose di cui essere contento, come ad esempio:
  • cose che temevi fossero negative che in realtà non sono mai accadute, o che in fondo, non erano poi così negative come tu avevi temuto;
  • il sollievo per il fatto che i tempi duri a stressanti sono finiti;
  • cose positive che ti sono accadute in passato;
  • cose buone presenti oggi nella tua vita, come: amici, persone che ami, bambini, animali, la salute e in senso più ampio negozi pieni di cibo, biblioteche pubbliche, l'elettricità, aspetti positivi del tuo lavoro, la situazione delle tue finanze, attività che ti piace fare o anche cose semplice come tramonti, albe, gustare un gelato;
  • cose buone di te stesso, come tratti positivi del tuo carattere e le tue buone intenzioni.
Immergiti nelle sensazioni di soddisfazione.
  • Soddisfatto significa "contento di" oppure "felice di". Quindi nota come ti senti, rispetto alle tue emozioni, nel corpo e nei pensieri, quando sei contento di qualcosa o felice riguardo qualcosa. Quando crei un ricordo nitido basato sulle sensazioni di uno stato mentale positivo, puoi accedere ad esso quando vuoi.
  • Sii consapevole dei sentimenti di contentezza, anche se sono piccoli, sottili, leggeri o di breve durata.
  • Rimani con le buone notizie.
  • Nota se i tuoi sentimenti di contentezza vengono dirottati dal dubbio o dalle preoccupazioni. Inoltre sii onesto con te stesso e considera se sei, per così dire, attaccato ai tuoi sentimenti, ai tuoi dispiaceri o ai problemi riguardanti le altre persone. Se, però, per te rimanere nello stato di contentezza è difficile, non preoccuparti, è una cosa che accade a molti. Cerca di non sprofondare nelle notizie pessimistiche, ma di focalizzarti su quelle positive.
  • Quando vuoi, magari prima di andare a letto, cercando, però, di farlo tutti i giorni elenca a te stesso almeno tre cose di cui sei soddisfatto
Condividi i tuoi sentimenti di contentezza.
  • Prendi l'impegno di menzionare ad altri qualcosa di cui sei contento o felice (spesso saranno le piccole cose di tutti i giorni).
  • Cerca le opportunità per dire a un'altra persona quello che apprezzi di lui o di lei.


mercoledì 17 aprile 2019
Pubblicità vincente
Acclamato dalla stampa
Eataly è "approdato" in Francia il 12 aprile alle ore 12, aprendo i suoi battenti in pieno centro, nel Marais e più precisamente au 37 Rue Sainte-Croix de la Bretonnerie. Definito un "concept store" dedicato alla gastronomia italiana. Consta di 2.500 metri quadrati di spazio dedicati alla vendita che sono disposti intorno ad una gastronomia, dei ristroanti, un "bar à vins" ed anche una scuola di cucina, dove sarà possibili preparare e poi degustare dei piattici italiani. Eataly è aperto sette giorni su sette e nel fine settimana fino alle due del mattino.
Come potete vedere la coda ancora prima dell'apertura era lunga ed io mi sono limitata a scattare foto dall'esterno!

martedì 16 aprile 2019
Mi ritengo più parigina che torinese, perchè questa città mi ha accolto facendomi sempre sentire a casa, qui ho le mie radici, ogni suo angolo è una parte di me e io, oggi, non posso che essere in lutto per Notre-Dame.
Il cielo terso della capitale è caratterizzato da questa nube di fumo che avvolge la cattedrale simbolo della città. Parigi, ancora una volta, è sconvolta, attonita, perchè il suo cuore sta cessando di pulsare e io ho un dolore sordo che non mi abbandona e mi ritrovo a piangere, ma so di non essere sola, perchè ho certezza che molti altri parigini in questo momento stanno soffrendo.
Secondo le ultime notizie, l'incendio è parzialmente estinto, vi sono ancora dei focolai residui, le due torri sono salve, ma i due terzi del tetto sono danneggiati, Adieu Notre-Dame, so che risorgerai, ma, lo scrivo con immenso dolore, purtroppo non sarai più la stessa!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo