CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
venerdì 29 ottobre 2010
Stamattina con Magali riflettevo sui miei capelli grigi, per ancora un po’ di tempo li avrò bicolori, perché mano mano ne taglio un po’, e sulla mia decisione di non tingerli più. Questo è stato il punto di partenza e siamo arrivate a disquisire sull’apparire e sull’essere. Ci rivolgiamo alla “fazione” dell’essere, quella dell’apparire non la prendiamo neanche in considerazione, e proprio a loro chiediamo se veramente appartengono a questa schiera sinceramente e non ipocritamente. Cerchiamo di spiegarvi l’ingarbugliato ragionamento …
Molti, forse per non apparire superficiali o perché ne sono convinti, dicono di badare più al “sentire”, ma in realtà si sentono abbastanza forti da rimanere indifferenti al giudizio delle altre persone? Credo che lo scambio tra esseri umani sia stimolante, ma avere il coraggio di proseguire per la propria strada con determinazione, a scapito di ciò che possano pensare gli altri è differente.
Non so come posso apparire agli altri, sicuramente un po’ strana, ma il segreto sta nel rendere la propria peculiarità strumento di identificazione personale e, soprattutto, pregio, sfaccettatura di un’anima complessa e splendente.
L’esempio, iniziale, dei capelli ovviamente è una banalità ed è solo lo spunto che ci ha portato ad una riflessione più ampia: Magali mi ha detto che lei con la sua pelliccia dalle mille sfumature si sente bellissima!
Ed ora ecco una foto della pelosotta al mare. La codona è il suo vanto!
p.s. avete notato che una foglia del cactus è a forma di cuore?

E … la ricetta del giorno


Pomodori imbottiti
Ingredienti per 4 persone (8 pomodori):
100 g di riso
1 carota
1 zucchino
1 cipolla
250 ml circa di brodo vegetale
olio di oliva
sale

Preparazione:

tagliate le calotte ai pomodori e svuotateli.
Pulite e tritate finemente le verdure e mettetele in una casseruola con un po’ di olio, aggiungete il riso e mescolate bene, aggiungete il brodo e fate cuocere il riso al dente, il brodo deve essere assorbito.
Riempite i pomodori con il riso e coprite con la calotta.
Metteteli in una pirofila unta e fate cuocere in forno a 180° per 40 minuti circa.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

1 commenti:

cristi ha detto...

Boni, boni, li conosco anche se leggermente diversi. Mi piacciono tanto! Magali ha ragione a sentirsi bellissima. E poi è pure fotogenica. E per i capelli grigi...hai fatto bene a voler scrollarti dalle spalle la schiavitù della tinta. Brava!

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo