CONTATORE

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
martedì 8 maggio 2018
Ho visto questo film di Claude Denis
ispirato ai “Frammenti di un discorso amoroso” di Roland Barthes, Juliette Binoche è un’artista cinquantenne, divorziata con una figlia, si imbatte in un uomo dietro l’altro alla ricerca spasmodica dell’amore. Il genere maschile, purtroppo, non ha la stessa visione di questo sentimento che ha quello femminile, desiderano solo il sesso ed, essendo, Isabelle una donna attraente attira solo uomini di questo genere, semplicemente perché gli uomini sono così e non perché lei sia particolarmente sfortunata. Arriva al punto di stupirsi e commuoversi per un abbraccio, perché lei crede nella vicinanza, nell’affetto e nell’amore con la A maiuscola. Vivendo queste relazioni che hanno sempre il medesimo epilogo, alla fine si sente triste e, soprattutto, smarrita al punto di rivolgersi ad un chiaroveggente, anch’egli deluso e privo di amore.
Il film mi ha un po’ annoiato e mi ha anche rattristato, perché descrive la realtà e gli uomini di oggi sono veramente come i protagonisti, ma il colloquio con l’indovino, interpretato da Gerard Depardieu, riscatta tutta la pellicola, perché, pur mettendo Isabelle davanti alla cruda realtà e non dandola speranza per i suoi spasimanti, le infonde la voglia di vivere, e la conceda così:” Si lasci andare, cerchi di trovare un bel sole interiore, è tutto quello che le chiedo”.

0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo