CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
venerdì 4 maggio 2018
Eccovi la seconda parte delle foto della mostra di Azzedine Alaïa “Io sono un creatore di moda”. Dopo le fotografie dei suoi abiti, troverete le parole di Olivier Saillard che si occupa di storia della moda francese, che erano esposte come introduzione alla mostra, se avete piacere di leggerle, vi descriveranno meglio e sicuramente con notevole competenza lo stilista Azzedine Alaïa.

Azzedine Alaïa “Io sono un creatore di moda”
Dei vestiti, Azzedine Alaïa diceva: “Io amo quelli che restano belli ed eterni, quelli che non sono disturbati dai dettagli, ornamenti e colori che li invecchiano prematuramente. Quelli che sono i più semplici e che sono i più difficili da realizzare”.
I vestiti, questi modelli in assoluto, che il sarto Alaïa non ha mai smesso di perfezionare durante tutta la sua carriera, sono l’espressione e la confessione del suo desiderio di eternità.
Dalla sua prima collezione nel 1979, nel nero profondo e nel bianco optical, il sarto ha costruito una creazione fuori dal tempo di una moda che indebolisce le idee.
Il nero pure serve il suo vero disegno di scultura. Perché il nero specifica un’idea senza diluirla come fanno gli altri colori. Nel bianco gesso e nel bianco degli stucchi, Alaïa si ricorda dei suoi anni di studio alla scuola delle Belle Arti di Tunisi. E’ capace di padroneggiare il modesto cotone come l’aristocratica mussola e far nascere dai bassi rilievi della sua immensa memoria i vestiti divini di oggi.
Azzedine Alaïa ha scelto di collocare la sua attività nella grande tradizione dei sarti architetti del XX secolo che padroneggiano tutte le tappe dall’ideazione alla realizzazione del vestito, dalla creazione del modello al “montaggio” vero e proprio.
Di Madeleine Vionnet, Cristobal Balenciaga o Charles James, lui è l’ultimo erede.
La ricerca dell’invisibile guida le più grandi opere, Azzedine Alaïa continua un percorso per arrivare all’ambito traguardo dell’alta moda, di cui lui è in assoluto un virtuoso anche se non lo fa apparire.
Possa questa mostra , prima di una lunga serie programmata dall’Associazione Alaïa, rivelare l’ambizione di colui che, per tutta la sua vita, è sempre stato orgoglioso di dire di se stesso: “Sono un creatore di moda”.
Olivier Saillard

1 commenti:

carmen ha detto...

Che abiti meravigliosi, sono delle vere opere d'arte!
Buon fine settimana

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo