CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
giovedì 28 aprile 2011
Con questo post partecipiamo a “posti da foodblogghers” del blog Ogni riccio un pasticcio di Erica, che ringrazio per avermi dato questa stupenda possibilità


Appena ho letto di questo candy/contest, scusate la schiettezza, ma non ho ancora capito la differenza, ne ho parlato a Magali e lei mi ha detto che "cadeva proprio a fagiolo" e mi ha spronato a cercare di trasformare le emozioni in parole, non ho avuto dubbi, l’unico luogo che mi rappresenta in modo pieno ed esclusivo, di cui conosco ogni angolo e che sento veramente “casa mia”, non è quello dove vivo, ma quello che mi sta nel cuore.
La prima volta che ci andai era il 1981 e ricordo ancora il profumo dei croissants appena sfornati a Les Halles …
E’ la mia meta per eccellenza, appena posso scappo lì, perché solo ed unicamente lì, per me, il tempo assume una connotazione unica, qualsiasi affanno non trova più il minimo spazio ed io sono, magicamente, invasa da un entusiasmo, creduto inesistente, invece solo sopito.
Mi sento a mio agio girovagando a Porte de Clignancourt tra le bancarelle del mercato delle pulci, andando nel colorato quartiere di Barbes-Rochechouart dove appena scendi dal metrò vieni sommerso dai volantini di maghi e santoni, dove incontri persone con abiti dai colori sgargianti tipici del paese a cui appartengono, quando mi perdo nei negozi di tessuti ai piedi della collina di Montmartre, quando passeggio sul lungosenna e sfoglio le stampe antiche riproposte, ormai da sempre, dai boquinistes, quando la mia anima trova pace nel luogo che, forse, mi appartiene da altre vite: la chiesa di Sant’Eustachio, che mi avvolge, sempre, con protettiva atmosfera o quando, solitamente la domenica, passeggio nel Marais dove i palazzi sono squallidi, ma le sue vie sono permeate da un’atavica cultura mista a severità, ad un non apparire, come se ogni palazzo, ogni negozietto, esteriormente trascurati, racchiudessero qualcosa di ineguagliabile.
I giardini del Lussemburgo affascinanti in ogni stagione, con le caratteristiche sedie di metallo verde, dove tante volte mi sono seduta a leggere, sentendomi veramente una parigina, perché, per me, il fatto di avere del tempo per star lì a gustare un libro, ad osservare le persone, a scattare fotografie significa aver compreso, nel profondo, la vera essenza di questa città caotica, sempre più sporca, stancante, ma che, in realtà, racchiude uno spirito flemmatico.
Io amo “flaner” senza meta, girovagare in rue du Bac dove tutto è stile, eleganza, sentirmi privilegiata nell’aver scoperto un angolo nascosto, un giardino segreto, "Catherine Labouré", cintato da un muro, dove mi sento proiettata in un mondo senza tempo, un’atmosfera densa di vitalità mi attende al mercato degli artisti e, termino la mia giornata, passando in uno dei tanti “café” parigini dove la gentilezza è di rigore, “Le Select”, qui ormai mi conoscono e sanno che non posso andar via se non prima aver salutato il micione che da ormai 18 anni è la mascotte del locale.
Parigi è l’unico luogo che sento veramente mio, in cui il mio cuore palpita, si emoziona, in cui attingere linfa vitale, ideare progetti, pormi obiettivi, in cui l’entusiasmo è parte pulsante del mio essere e dove, soprattutto, tutto sembra possibile, anzi è possibile, anche con l’anima gravata da pesanti dolori, ho sempre la certezza che mi sentirò leggera, in cui la sola comunanza dei luoghi sarà in grado di scacciare ogni tristezza lasciando spazio ad una spensieratezza stupefacente ed alla consapevolezza di provare sensazioni, ogni volta, rinnovate, magiche, ma soprattutto di trovarmi nell’unico posto in cui dove è giusto che io sia.




11 commenti:

Ely ha detto...

grazie per averci raccontato le tue emozioni e i tuoi pensieri....

Anna ha detto...

Bellissimo blog complimenti , grazie per la visita! mi sono aggiunta ai sostenitori a presto baci Anna

Minù ha detto...

Che meraviglia Helga!!! Riesci a coinvolgermi sempre coi tuoi racconti! Bellissimi foto anche :)

Bacioni
Minù

Anna ha detto...

Quanta nostalgia di Parigi mi hanno fatto venire le tue parole... contrariamente a te non ci sono andata così spesso, tre volte sole, ma fa parte di quei luoghi che potrei vedere altre cento volte senza stancarmi.
Grazie per esserti iscritta al mio blog... Ho fatto un giretto sul tuo, che è bellissimo, come il tuo Magali! Somiglia un po' al mio Tish.. se sei curiosa di vederlo vai sull'altro mio blog, "Pensieri di tutti i giorni".
Auguri per il candy contest al quale partecipo anch'io :))

maria pia mascaretti ha detto...

Che bello sentirti raccontare di Parigi!
Ed ogni parola mi riporta in un angolo che credevo dimenticato....
Che voglia di tornarci...
Un bacione e una grattatina a Magalì

Tinny ha detto...

Bellissimo post.

LA PASTICCIONA ha detto...

che bello,io non ci sono mai stata,baci

maria luisa ♥ ha detto...

Non ci sono mai stata, ma mi sembrava di vedere tutto con le tue descrizioni, deve essere davvero una città magica....grazie anche delle foto. un abbraccio....

Elisabetta ha detto...

Ciao volevo darti il benvenuto nella squadra di Martha Stewart e augurarti buon lavoro, io mi sto divertendo molto, per questa sfida bisogna ingegnarsi in tutti i modi!

Martyska ha detto...

Anche io come Elisabetta sono venuta per darvi le benvenute nella squadra :D
Buon divertimento...e che Martha sia con noi ahahah :)
Se volete noi ci stiamo confrontando e conoscendo via mail :) se vi va mandatemi una mail pmarta_89@yahoo.it...

Elisabetta ha detto...

Ciao Helga e Magali!!! grazie per i complimenti, specialmente visto che arrivano da te che hai un blog veramente molto bello!!!! Il mio è appena nato e ho bisogno di sostenitori! se hai voglia di cliccare un mi piace o aggiungerti come follower...così mi aiuti a farmi conoscere un po' in questo nuovo mondo!!! e in bocca al lupo per il contest, io se riesco la pubblico domani la ricetta. un abbraccio e buona serata

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo