CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
giovedì 31 marzo 2011
Eccomi qui a partecipare al contest di Vale del blog vaniglia zenzero e cannella

e questa volta sono proprio contenta, ho cucinato con piacere e sapete perché? Perché Helga in tutta la sua vita non ha mai mangiato le rape! Appena letto che, appunto, bisognava cucinare qualcosa con quest’ortaggio, non ci ho pensato due volte, non ho voluto cercare escamotage: la rapa è la rapa, non è il cavoletto, il cavolo, il broccolo … e quindi che rapa sia! Avevo idea che, praticamente, fosse un po’ insulsa, senza un sapore definito, insomma un po’ anonima e, in effetti, è proprio così. Ho cercato di darle sapore, un “tono” affinchè, per una volta, la rapa si sentisse veramente lusingata ed attraente, quindi, ho creato questa ricetta stuzzicante da punto esclamativo per quanto riguarda il gusto! Ogni volta che penso alle rape mi viene in mente l’epitaffio di Bertoldo le cui ultime righe recitano:

“Che stupir fece il Mondo e la Natura.
Mentr' egli visse, fu Bertoldo detto,
Fu grato al Re, morì con aspri duoli
Per non poter mangiar rape e fagiuoli”


Ed anche il noto proverbio “non si può cavare sangue da una rapa” e sarà vero? Io credo di sì, sono convinta che la cultura, l’intelligenza sono importanti e non fondamentali, ma la perspicacia è veramente una dote che distingue alcuni esseri umani, l’arguzia intellettuale, il comprendere al volo, l’intuizione eclettica rendono eletti . Il talento è un dono che, purtroppo, non è di tutti. Scusate la divagazione ed ora ecco la ricettina.


Si può cavar sapore da una rapa
Ingredienti per 4 persone:

700 g di rape
50 g di acciughe sott’olio
Sale

Per la salsa besciamella:
30 g di burro
30 di farina
30 cl di latte

Preparazione:
pelate e tagliate a fette le rape.
Fatele cuocere in acqua bollente salata per 5 minuti.
Sgocciolate le acciughe dall’olio, asciugatele con carta da cucina e tritale grossolanamente.
Preparate la besciamella:
in una casseruola fate fondere il burro a fuoco dolce. Una volta che il burro è fuso aggiungere la farina e mescolate per amalgamare bene. Aggiungete dolcemente il latte freddo e mescolate bene. Lasciate ispessire e dopo aver dato qualche bollore, aggiungete le acciughe, mescolate finchè non si sciolgono e togliete la casseruola dal fuoco. Aggiungete il sale, se necessario.
In stampini monoporzione precedentemente imburrati alternate strati di rape con la besciamella, infornate per 30 minuti a 200°.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

11 commenti:

Le ricette dell'Amore Vero ha detto...

certo che si può: tu ci sei riuscita alla perfezione! complimenti!

Vale ha detto...

Evvivaaaaa... grazie per aver partecipato al contest, e per aver usato proprio lei, la rapa! A me piace pure saltata in padella con olio, sale, pepe ed erba cipollina, figuratevi un po'!
Domani la provo ;) (non stasera che ho in mente una cenetta libanese home made..)
Un bacione e a presto!

Angela ha detto...

wow che bella presentazione, in bocca al lupo per il contest :)

Eleonora ha detto...

a me piacciono le rape!
ottimp poiatto che le mette in valore.
bacioni

Le ricette dell'Amore Vero ha detto...

ti rispondo qui: sì, va bene lo stesso anche con una sola foto! :)

Ely ha detto...

io le rape non le conosco molto e non le trovo facilmente ma mi piace questa ricetta con le acciughe da l'idea du essere molto appetitosa :-) baciii Ely

Simona ha detto...

che idea originalissima ..la copio subito e torno a legger il tuo blog

Simona ha detto...

aspetto,le favole visto che ho tre piccole belve a cui leggerle....un bacio a presto simmy

LA PASTICCIONA ha detto...

Ciao,piacere di conoscerti ! Grazie per essere passata a trovarmi ,ricambio volentieri lasciando un commento a questa deliziosa ricetta,bravissima!Besciamella e rapa è davvero un gustoso abbinamento .
Buona giornata e saluti a Magali !

Ylenia ha detto...

Ci siete riuscite, avete onorato la rapa che poverina è discriminata da tutti, pensa che io non l'ho mai assaggiata, ma mi avete fatto venir la voglia di provarla, in fondo c'è del buono in tutti, anche negli ortaggi e verdure :D
Complimenti per l'eccellente presentazione e per la foto, molto bella. Un abbraccio e buon week end

Tinny ha detto...

Ciao, piacere di conoscerti. Torino è splendida, appena me ne vado, ci vorrei tornare subito!

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo