CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
mercoledì 2 febbraio 2011

Ecco il pensiero per il mio Anonimo Esimio, un grembiule gattesco.

Ecco ora vi presento
Uno spirito contento
Un anonimo lettore
Che mi ha scritto con fervore
E’ persona divertente
Soprattutto intelligente
Ha una mente sopraffina
Ed è abile in cucina
Ogni giorno mi ha inviato
Un sostegno accorato
Una perla di saggezza
condita da gaiezza
Dopo ore di lavoro
Le sue parole son tesoro
Son la giusta conclusione
Per smorzare la tensione
Mi fan rider da morire
Mi ricordan e fan capire
Che la vita in allegria
È la migliore che ci sia
Mi congedo, lo ringrazio
E mi scuso di ‘sto strazio
In risposta al mio appello
Mi ha inviato uno stornello
Voi potete giudicare
Senza farvi influenzare
Che dialettica fluente
Senza esser irriverente!

Ed ecco la sua bellissima partecipazione!

Un anno di blog

Era quasi, mi ricordo, in arrivo il nuovo anno,
che mi giunse la notizia tra il faceto e un po’ d’affanno,
che una vecchia conoscente, di nome Helga o giù di lì,
si era messa in avventura con la gatta Magalì,
nel volere cucinare, sin d’allora ed ogni giorno,
qualche cosa di companatico e finanche di contorno.

Tale idea del cucinare mi pareva un po’ balzana,
tanto più che la ragazza non sembrava … Suor Germana.
Soprattutto mi colpiva, più che l’idea, il fatto
che volesse cucinare … con l’ausilio del suo gatto!

Fu così che, in ogni caso, per curiosità ho iniziato
a collegarmi col computer al nuovo sito battezzato
‘Pates et pattes’ alla francese, nel cercare forse un blasone,
o anche solo per proporre più elegante un minestrone!

V’è da dire innanzitutto che ogni cibo presentato,
oltre ad aver un gran nome … per lo più ben azzeccato,
si prestava ad essere spesso facilmente cucinato,
risultando ogni ingrediente ben descritto ed indicato
(ad eccezion di tal ‘pasta brick’ che sol lei - credo - ha comprato…)

Oltre poi a fotografare realizzato ogni piatto,
la ‘ragazza’ ha cominciato a riportare qualche fatto,
della sua vita vissuta o da altri raccontata,
mescolando perle di vita … ad un’insolita frittata.

Alle foto del mangiare succedeva, non di rado,
che la Helga vi accostasse anche quelle: “…di dove vado”.
E così la si sapeva in giro a volte per la Francia,
sempre attenta, anche di lì, a nutrirci un po’ la pancia.

Aggiungeva poi le foto della chiesa visitata,
o dello scorcio di un albero con la punta arrotondata.
O di quel bel localino con l’ingresso pittoresco,
o del dolce lì in vetrina con il nome … in tedesco.

Di tal che poi accadeva nel suo blog di ritrovare,
più che la ricetta on line da copiare o da assaggiare,
la notizia della gita più recente ormai compiuta,
per vederne il reportage tra un flambè o una fonduta.

Dopo aver fotografato il suo gatto in ogni foggia,
e quel che vede dal balcone, anche quando c’è la pioggia,
altre foto ha poi aggiunto d’ogni tipo e situazione,
tal da far dimenticare la ricetta del salmone.

E così mi succedeva che nel provar la carbonara,
mi ritrovavo a meditare sulla vita dolce o amara,
a tentar di ragionar su fatti brutti o belli,
e dimenticar la ricetta del risotto coi piselli.

E così, di giorno in giorno, nel vagar di piatto in piatto,
è successo quel che ognun non può dir non aver fatto:
di pensare che la Helga oltre che ben cucinare,
in fondo in fondo, soprattutto, compagnia riusciva a dare.

Nel mandare tanti auguri all’amica al compleanno …
ricordando la vicina …. o l’amico con l’affanno.
Ripetendo a chi leggeva o anche sol gettava un occhio,
che è importante un bel pensiero … tra una zuppa ed un finocchio.

Poco importa se alla fine a cucinar sia stato il gatto,
poco importa che a pensarlo io mi senta un poco matto.

Ciò che conta veramente,
nel mio cuore e nella mente,
è che un anno sia passato,
tra un ragù ed un frullato.
Sia passato così in fretta,
tra un bel piatto e una forchetta,
e che Helga sia sembrata, anche un po’ nella mia vita,
una patatina fritta … che lascia il sale sulle dita!


Anonimo

5 commenti:

maria pia mascaretti ha detto...

Meraviglioso Anonimo!
Sei riuscito a farci sorridere riassumendoci
il blog della Helga e Magalì senza tralasciare nessun particolare, compresa la pasta brick !
Ciao Pia e Ursula

Ylenia ha detto...

Anonimo ma sei un genio O_o
Rime perfette per Helga e Magali, per questo blog!!
Bravissimo!

Ely ha detto...

ma siete due poeti... ma che meravigliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!! bravi ad entrambi! baci Ely

Anonimo ha detto...

Ringrazio commosso e felice per gli apprezzamenti.
Anonimo

meris ha detto...

Ma questo blog e' una meraviglia. Complimenti.

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo