CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
domenica 3 luglio 2016
In questo post avrei voluto pubblicare le foto sulla seconda parte del campionato di barbecue, ma poi venerdì sera ho scattato queste foto e non vedevo l'ora di mostrarvele
Magali ed io continuiamo il nostro "eremitaggio", in effetti in giro non vedo persone della mia età sole, sono tutte sempre accompagnate da qualcuno (amiche, compagno, figli), non è semplice gestire pienamente la propria solitudine, a parole molti vorrebbero essere al mio posto, ma in realtà … A me va benissimo e sorvolo, evitando di pensarci, agli inconvenienti del tipo “se mi dovesse succedere qualcosa” (già dato mi sto lentamente rimettendo), “ho solo la bici e praticamente in questo paese non c’è quasi nulla”, “non c’è nessuno con cui parlare italiano”, ma poi penso a tutte le cose positive del tipo “posso lavorare al pc seduta fuori con un po’ d’aria, le rondini che sfrecciano nel cielo terso, il sole che puntualmente si leva ogni giorno”, “l’altra faccia dell’essere sola, cioè badare solo a me stessa, parola grossa, visto che qui non sono al servizio di umani, ma di tanti pelosi”, “non avere orari se non dettati dalle cose da fare del tipo lavoro da svolgere ma quando voglio durante la giornata”. In merito a quest’ultimo punto sto sperimentando varie fasce orarie, giorni alterni, il “quando ne ho voglia” è stato subito bocciato, perché non funziona. Riflettendo meglio non sono sola accanto a me c'è la fidata Magali siamo un po' come Robinson Crusoe (lei) e Venerdì (io).
In effetti vivere parecchio tempo da soli rivela l’aspetto negativo che, se ti trovi bene, poi diventi veramente un eremita rifuggendo il contatto con il prossimo. Qui ho conoscenze, quando casualmente ci si incontra, mi rivolgono l’usuale “Ça va?” a cui bisogna rispondere “Ça va”, poi gli argomenti sono all’inizio della stagione le pulizie della casa, poi la chaleur … il tempo toglie di impiccio da qualsiasi conversazione! Ammetto sia assolutamente riduttivo, ma anche tanto rilassante, perché ti toglie dall’ascolto di tutti i problemi inerenti malattie, soldi che solitamente si hanno quando incontro qualcuno a Torino. Quindi non vi sembra molto, ma molto meglio parlare del caldo?
Poi ci sono anche gli scambi con la vicina oltre il muro (quello di Berlino è crollato, quello limitativo della mia casetta purtroppo ancora no e mi tocca saltarlo quando inseguo Magali - a proposito appena arriva l’Ultradoppio devo fare un video così vedrete cosa mi tocca fare!) , scambi alimentari lei è la mia fornitrice di erbe aromatiche avendo un giardino ben fornito, in quanto fa parte dei natives (quelli che abitano qui tutto l’anno), poi mi dà spesso patate, a volte carote, qualche mirabelle (sono prugnette gialle piccoline rotonde lei ha un albero nel giardinoo) e io ricambio, principalmente, con prodotti che le porto dall’Italia.
Invece nella residenza alla mia sinistra ho una casetta che affittano quindi gli inquilini cambiano settimanalmente e alla mia destra una coppia in pensione educata e rigorosissima mangiano sempre a mezzogiorno pesce o carne alla griglia, con loro i rapporti sono solo del tipo “Bonjour”, il marito mi parla solo in occasione dei match di football mondiali o europei quindi essendo arrivati proprio ieri mi tocca prepararmi sull’argomento!!!
E poi tornare a casa da un giro di commissioni e trovare un musino del genere che ti aspetta, non ha prezzo!
Pur in solitudine cucino e mi piace sperimentare ricette nuove, per questo, pur essendo già luglio, il blog è ancora “aperto”, mi fa piacere rapportarmi con voi, pensare che forse a qualcuno posso strappare un sorriso o tenere un attimo di compagnia, inviare un soffio di leggerezza! Non divaghiamo e torniamo in cucina ho preparato queste crèpes seguendo una ricetta che ho trovato in rete, potete farle anche salate (omettendo lo zucchero) oppure dolci con un altro ripieno di confettura o anche solo semplicemente zucchero (sucrées come dicono qui), l’impasto è diverso da quello abituale e devo dire che ha un’ottima resa. Essendo sola quelle in più le ho surgelate interponendo tra una crèpe e l’altra della pellicola alimentare, si scongelano in poco tempo e poi basta passarle in padella per intiepidirle e farcirle.
Crèpes leggere
Ingredienti per 6 crèpes:
1 uovo
1 cucchiaio abbondante di zucchero
1 pizzico di sale
110 g di farina
100 ml di latte
110 ml di acqua frizzante
1 cucchiaio abbondante di olio (io ho utilizzato oliva)
Scorza grattugiata limone bio
Burro o olio per ungere la padella
Per farcire:
150 g di formaggio tipo philadelpia
3 cucchiai di zucchero
composta di ciliegie

Preparazione:
in un’insalatiera mettete l’olio, lo zucchero mescolate e aggiungete il latte e l’olio, il sale, aggiungete un po’ di farina mescolate, aggiungete pian piano la restante farina e l’acqua frizzante fredda. Mescolate bene e aggiungete la scorza di limone.
In una padella antiaderente precedentemente unta (basta pochissimo olio o burro) mettete l’impasto aiutandovi con un mestolo e distribuite uniformemente, attendete un minuto, girate la crepe e attendete un altro minuti. E così via.
In una scodella mescolate il formaggio con lo zucchero fino ad ottenere una crema, farcite le crepe. Sopra ognuna mettete della composta di ciliegie.
E come dice “Magali leccandovi i baffi!”

3 commenti:

carmen ha detto...

Buonissime le crèpes, mi salvo la tua ricetta "leggera", grazie!
Un abbraccio a te e un bel grattino alla stupenda Magalì e al nuovo amico dal bel musetto, buona serata!
Carmen

elenuccia ha detto...

Io credo che starei benissimo in solitudine, sai che sono piuttosto eremita anche io. Potersi prendere i propri tempi, fare quello ci passa per la testa in quel momento, dedicarsi alle cose che piacciono...ci vorrebbe proprio.
In verità non sei sola, hai un sacco di amici che ti vengono a trovare. Che bello che è diventato il rosso, ha uno sguardo proprio fiero.

cristi ha detto...

Belle foto, bello micio, ottima ricetta. ron ron

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo