CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
martedì 1 gennaio 2013
Inizio questo nuovo anno con spirito allegro, voglio credere che porterà con sé la soluzione a tanti problemi e con essa la serenità. In questo periodo di bilanci e propositi, i primi per me sono in assoluto pareggio, perché il dare e l’avere sono equilibrati dalla mia coscienza, mentre per quanto riguarda i propositi quest’anno si cambia musica e ne ho fatto “udite, udite” solo uno: quello di non arrabbiarmi, non urlare, qualsiasi cosa accada, per un anno intero, esporre tutto ciò che penso senza alzare il tono della voce. Ce la farò? Credo di sì, perché ho tanti difetti, ma sono tenace e quando mi metto, veramente, in testa qualcosa che mi sta a cuore persevero senza sosta.
Ho volutamente iniziare l’anno con questa ricetta, perché il pane è un alimento semplice, ma che permea la cucina di profumo e riempie il cuore di buoni sentimenti.
E’ da tempo che ho letto questa ricetta tratta fedelmente dal blog di Emanuela e vi assicuro è buonissima. Ho utilizzato alcune fette come base per tartine per la cena del 31 e si è rivelato ottimo anche tostato.




Pancarrè di Emanuela
Ingredienti:
500 g di farina "0"
250 g di latte tiepido
60 g di burro morbido
1 panetto di lievito di birra (potete dimezzare la quantità di lievito raddoppiando il tempo della prima lievitazione)
1 cucchiaino di malto d'orzo (o miele)
1/2 cucchiaino di sale
olio evo (per ungere)

Preparazione:
iniziamo sciogliendo il lievito col malto d'orzo nel latte tiepido. Mettiamo da parte solo il tempo necessario a setacciare la farina sul piano da lavoro. Al centro poniamo la miscela di latte, lievito e malto. Cominciamo ad impastare ed incorporiamo il burro morbido e successivamente il sale.
Lavoriamo per alcuni minuti o comunque fino ad ottenere un impasto liscio e dopo aver unto leggermente la superficie con l'olio, poniamo il panetto a lievitare in una ciotola, anch'essa unta e coperta da pellicola.
Io di solito ripongo l'impasto nel microonde spento (unica occasione in cui lo utilizzo!), perchè lo preserva da eventuali correnti e lo mantiene ad una temperatura costante.
Lasciamo lievitare l'impasto per non più di 1 ora. A questo punto lo dividiamo in 2 e appiattiamo un po' col matterello. Otterremo 2 rettangoli, con i quali faremo 2 rotoli di circa 18 cm l'uno. Ciascun rotolo andrà in uno stampo da plum-cake coperto da cartaforno. Spennelliamo con dell'altro olio e copriamo con un panno o con della pellicola. Lasciamo lievitare ancora per circa quaranta minuti e successivamente inforniamo a 180°/200° (bisogna regolarsi secondo il proprio forno). Occorrerà circa una mezz'oretta prima che il pane sia cotto. Sforniamo e lasciamo raffreddare su una griglia.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

8 commenti:

Pippi ha detto...

Che bello questo pancarrè mi piace molto il suo interno..lo voglio provare!!

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Sono contenta che ti sia piaciuto, ti è venuto benissimo! :)
Grazie per aver provato una mia ricetta...vado a mettere il tuo link sotto al post del pancarrè ;)!
A presto cara!

Love for Food and Photography ha detto...

Sarebbero piaciute anche a me le tue tartine con questo pane dorato!!!
Cari auguri a te Magalì e i tuoi cari, tanta serenità gioia e salute,
Dany

Ilaria ha detto...

Buonissima Helga .....anche a colazione con burro e marmellata!
Un abbraccio e 2 miao da Matisse e Minu'

cristi ha detto...

Accidempoli che meraviglia! Ora é tardi ma domani lo provo!

Loredana ha detto...

Carissima Helga, dovrei fare anche io questo proposito, non tanto di non arrabbiarmi, ma quanto di controllare le mie reazioni...per me donna del sud, un pò caliente, e abbastanza partenopea nella gestualità, viene spontaneo alzare la voce per far valere le mie ragioni. Sbagliatissimo, lo so, ma non ci riesco.
Ci proverò anche io e te ne renderò conto, vediamo chi molla prima ( sicuramente io!!).

Hai ragione sul profumo del pane per casa è uno dei più belli.

Un augurio di un buon 2013 di cuore e ron ron a Magalì che versione veglione era uno schianto!! ;)

The Apple Market ha detto...

Deve essere delizioso.. ma finchè non comprerò la macchina per il pane mi rifiuto di farlo.. mi sembra troppo complicato per me!!! :)
Buon Anno cara!
Annalisa

sabina ha detto...

ciao carissima, prima di tutto ti ringrazio tanto per i tuoi commenti, mi fanno molto piacere.
Ho avuto veramente poco tempo per contraccambiare, ma conto di farlo prossimamente perchè mi siete sempre piaciuti tanto tu e il tuo Magalì (ho notato anche i video :)))
voglio provarlo anche io questo pancarrè perchè ha davvero un ottimo aspetto e poi si presta veramente per tante cose, dagli antipasti alla colazione.
Un bacione e a presto
sabina

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo