CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
lunedì 30 aprile 2012
Mentre preparavo questa torta, ho riflettuto sul fatto che, a volte, il cibo racchiude una propria storia. Questa torta è legata allo spirito di squadra, all’affetto che lega noi a tutti i collaboratori di mio marito, al viaggio di lavoro che spesso unisce i nostri destini … E’ veramente un dolce che trasforma l’immateriale in materiale, ad ogni boccone si percepisce che l’affetto magicamente inizia a prendere forma, ci si sente subito avvolti da una sensazione di benessere, è veramente un toccasana per mente e cuore! I ragazzi che lavorano con mio marito ne sono molto ghiotti ed, ogni qualvolta, si va a Parigi, sulla via del ritorno, c’è un autogrill, in cui solitamente facciamo colazione al mattino prestissimo, e loro hanno l’abitudine di iniziare la giornata con questo dolce. E così,ogni volta che mio marito ed io andiamo in Francia, riusciamo sempre a trovare qualche pasticceria e a portar loro una fetta di questo dolce che io in Italia, o per lo meno dove abito, non ho mai visto. Non è una torta che colpisce per il suo aspetto, anzi direi banale, ma ha un gusto particolare e poi come ho scritto, proprio nel post precedente, è una torta che va benissimo per le mie imperfette capacità pasticcere! Non l’avevo mai preparata finora, ma i miei giudici hanno detto che ho superato la prova alla grande! Tengo molto a Benedetta, perchè con la sua amica Martina, tempo fa mi coinvolsero in un contest a squadre, in cui mi sono divertita moltissimo e ho conosciuto persone molto piacevoli e quindi non potevo non proporre un'altra partecipazione (chissà se mai domani "sul filo di lana" arrivo con un'ennesima!)  al contest


Questa volta Magali ha lasciato fare tutto a me, perchè non aveva voglia di impiastricciarsi le zampotte ed ecco cosa sono riuscita a preparare con la sua insostituibile supervisione! (A me la pasta è riuscita bene, ma se preferite potete aggiungere dell'acqua e fare una pasta brisé)


Torta al caramello
Ingredienti:
Per la base:
115 g di burro ammorbidito
175 g di farina
55 g di zucchero

Per il ripieno:
175 g di burro salato (se usate quello dolce aggiungete due pizzichi di sale)
200 g di zucchero di canna
170 g di panna da cucina

Preparazione:
preriscaldate il forno a 180°.
Mescolate gli ingredienti con le mani, stendetela con il matterello e foderate uno stampo da torta. Punzecchiate con una forchetta, foderate con un foglio di carta forno e mettete dei legumi secchi, infornate per 20-25 minuti. Togliete dal forno e fate raffreddare. Mettete su un piatto da portata. Mettete lo zucchero in una casseruola e in un’altra mettete la panna con il burro. Girate finchè lo zucchero diventi caramello, intanto la panna e il burro sono arrivati ad ebollizione. Versateli nel caramello. E’ il solo modo di fermare la sua cottura. Togliete dal fuoco e versate lentamente nella base. Quando si sarà raffreddato mettete in frigorifero.
Il giorno dopo togliete dal frigorifero e servite a temperatura ambiente.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

9 commenti:

elenuccia ha detto...

In effetti non l'ho mai vista neanche da queste parti. Sembra molto golosa con quel ripieno morbido. Ho due domandine...la pasta e' "strana" per me, non avevo mai visto una ricetta simile senza liquidi...il burro deve essere sciolto precedentemente? Altra domandina...a stare li farcita la base si ammorbidisce? cioe' se la faccio il giorno non e' che diventa troppo morbida?

Flò ha detto...

Ma questa torta è di un buono eccezionale e poi è anche facile...il caramello mi piace molto sul gelato, sui budini e panna cotta...good!

pâtes et pattes ha detto...

cara Elenuccia il burro è solo a temperatura ambiente, a me è venuta bene così al massimo se non si forma la palla puoi aggiungere, come nella brisé, qualche cucchiaio di acqua fredda. Io l'ho mangiata il giorno successivo alla preparazione ed è andata bene.

Meggy ha detto...

Oh, ma che meraviglia!Sia il post che la torta, da provare al più presto xche mi ha messo un'acquolina incredibile!Saggia Magalì, sai che difficile dopo pulire impronte caramellate?Baci

Murzillo Saporito ha detto...

Mamma mia che tentazione quella crema al caramello così morbida....vorrei essere quella forchetta!

cristina b. ha detto...

fantastica, come tutte le cose semplici... ed è sicuramente buonissima!!! la provo al più presto :))

fantasie ha detto...

Questa è la mia prossiam tentazione...

Benedetta ha detto...

Helga sono tutte appetitose ma questa mi fa venire troppa voglia, il fatto che sia francese la rende ancora più attraente! :D E tu sei come al solito adorabile, mi hai fatto venire un sorrisone a leggerti! Un abbraccio a tutte e due!

Love for Food and Photography ha detto...

Helga, che delizie queste 2 torte che trovo qui stasera :-)
Le cheesecake le adoro in ogni versione.. ma questa qui al caramello è una novità assoluta per me, e pare semplice da fare -a parte il caramello che ci litigo spesso per la mia poca pazienza -. Si, mi lecco i baffi che non ho!!!!
Purr purr da Maya, Sciarpy e la sottoscritta, a te e Magalì!

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo