CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
domenica 30 marzo 2014
Era da molto tempo che volevo iniziare questa avventura, solo che ci sono periodi in cui sono spesso via da casa e quindi ho sempre rimandato. Finalmente, come si suol dire,  ho preso il coraggio alla mano e seguendo le preziose indicazioni di Loredana alla fine ce l'ho fatta e sono ben lieta di annunciarvi la "nascita" di Matilde Desiderio il mio lievito madre. L'avventura è iniziata il 14 marzo (S. Matilde) e si è concluda il 24 marzo (S. Desiderio). 
E' iniziato praticamente un filo diretto tra me e Loredana che è stata veramente gentilissima ed un validissimo supporto, lei è bravissima e chi, ancora non la conosce, può constatarlo andando sul suo blog. Non la conosco personalmente, ma l'immagino una donna determinata, che ama sperimentare, imparare cose nuove e che è sempre pronta alla sfida.
Ora vi presento il mio primo esperimento, è una ricetta che ho letto sul blog di Dauly che a sua volta l'aveva letta su quello dell' Araba Felice quindi pensate un po' il filo invisibile che ha unito Torino, Parma, Sulmona, l'Arabia in questa ricetta. Unica variante, da parte mia, l'utilizzo del lievito madre. Grazie a tutte!
Lo so il risultato non è bellissimo, ma per me è un vero successo, perchè è il primo e poi, ormai tutto l'etere lo sa, il mio forno ha 27 anni, non cuoce sopra e quindi questo panbrioche, per me, sa un po' di miracolo!
E' ottimo per la prima colazione, tostato con pane e marmellata è semplicemente squisito.


Panbrioche dell'unione
Ingredienti:
385 g di farina 00
63 g di acqua tiepida
120 g di panna acida
120 g di yogurt bianco
2 cucchiai di zucchero
40 g di burro fuso e freddo
175 g di lievito madre attivo
un pizzico di sale

Preparazione:
sciogliete il burro e farlo raffreddare,
In una ciotola mescolate la panna acida con lo yogurt, lo zucchero, il burro fuso e freddo e l'acqua rimanente, impastate 300 g di farina con il lievito madre, unite il mix preparato, continuate ad impastare unendo poco per volta la restante farina fino ad avere un composto morbido e non appiccicoso, non troppo duro per non compromettere la sofficità del panbrioche.
Mettere a lievitare coperto in luogo tiepido per 12 ore, rovesciate l'impasto sul tagliere, rilavorarlo brevemente, dividetelo in 4 parti e formare quattro palline, imburrare uno stampo da plumcake e mettetevi le palline ottenute, lasciare riposare 30 minuti e cuocere a 190°c per 30-35 minuti a seconda del vostro forno, appena sfornato spennellare il panbrioche con burro fuso.
E come dice Magali "leccatevi i baffi!"

8 commenti:

Ilaria Agostini ha detto...

Meraviglia di pan brioche Helga!! Allora ti dico benvenuta nel club della pasta madre-dipendenti ......:-))))))
Baciotto e buon sole

Loredana ha detto...

Ma brava brava Helga.
Intanto auguri per la tua creatura e complimenti per il risultato.
Vedo che sei già pronta per sperimentarere e sai farlo con la tua capacità e voglia di sperimentare.
Grazie a te per la fiducia e prima o poi ci incontreremo.
Un abbraccio
Loredana

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Complimenti per il pan brioche e per questa nuova bella avventura con il lievito madre! ;)
Un abbraccio a te cara Helga e tanti grattini a Magali! :)

elenuccia ha detto...

Fantastico Helga!! e magali come ha preso la nascita di questo nuovo componente della famiglia?
Sai che non ho mai fatto un panbrioche? ho sempre pensato che non si riuscisse senza avere l'impastatrice. Tu hai fatto a mano? Lo vedo benissimo tostato e spalmato con una buona marmellata di lamponi, oppure burro e zucchero come facevo da piccola

cristi ha detto...

Che meraviglia...Invidio tanto chi ha lievito madre... Ma per me non é il momento.

sississima ha detto...

hai creato un pane meraviglioso, io purtroppo non sono molto pratica di lievito madre e soprattutto me lo dimentico senza rinfrescarlo, sono un disastro, un abbraccio SILVIA

Michela ha detto...

Auguri per una lunga amicizia con il tuo lievito madre!!
vedrai quante soddisfazioni ti darà :))



Armelle ha detto...

Je ne parle pas italien mais cette brioche me parle. Elle est magnifique et certainement délicieuse. Je note la recette et je demanderai à Google de la traduire ! A très bientôt

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo