CONTATORE

Sommario

In francese

l'MTC

l'MTC
dal 13 al 28 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 5 al 25

Fino al 10 giugno

Lettori fissi

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Magali

Magali
martedì 4 febbraio 2014
Quando si è maggiormente stanchi, il blog passa in secondo piano ...
Magali, forse per il tempo così grigio, piovoso e, tra qualche giorno, nevoso ..., anche lei si sente proprio in vena di dormire dal mattino alla sera e non ha proprio voglia di mettere le zampotte sulla tastiera per scrivere il post.
Quindi entrambe vi chiediamo scusa per la nostra assenza, forse a qualcuno mancheremo! O no?
Partecipiamo con piacere al contest di Cinzia e Valentina

che verte sull'inverno, sul bianco e sul comfort, insomma una ricetta che racchiuda tutto questo ed evochi anche dei ricordi…
I souvenirs, in francese per me ha un suono più dolce, romantico,  in molti frangenti della vita scaldano il cuore e l’anima ed io sono andata ad aprire un cassetto della mia adolescenza, in cui ricordo questa preparazione semplice che mio padre adorava. I genitori, nella vita di ognuno, rimangono sempre importanti, una presenza. Molte persone ne portano inquietudini insanabili, altri, come me, pur riconoscendone l’imperfezione, ne conservano un pensiero costante, positivo, una vicinanza e ricordi che si materializzano, come oggi, nella preparazione di questa ricetta usando quella tanto adorata da mio papà come ripieno per questa torta salata.
Vi lascio, quindi, a questo cibo invernale, confortevole e con un tocco di bianco, gustarlo è stato, per me, tornare indietro nel tempo …



Torta asiago e cipolle
Ingredienti
Per la pasta brisé:
200 g di farina
100 g di burro
7 cl di acqua
1 pizzico di sale

per il ripieno:
500 g di cipolle bianche
150 g di asiago
100 ml di panna da cucina (potete utilizzare quella di soia)
3 cucchiai di parmigiano grattugiato fresco
2 uova
Olio di oliva
Sale
pepe

Preparazione:
per la pasta: nel robot mettete la farina, il burro freddo di frigo, l’acqua fredda, il sale. Avviate alla massima potenza e nel giro di pochi minuti si formerà una palla. Avvolgete nella pellicola alimentare e mettete in frigo fino al momento di utilizzare.
Pelate le cipolle, tagliatele a metà e lasciatele a bagno in un’insalatiera colma di acqua per alcune ore, così saranno più digeribili. Toglietele dall’acqua asciugatele e affettatele sottilmente.
Fatele cuocere in una padella antiaderente con dell’olio, salatele un pochino.
Dopo una quindicina di minuti toglietele dal fuoco.
In una terrina sbattete le uova, aggiungete la panna, il formaggio asiago tagliato a dadini, il parmigiano e mescolate, aggiungete le cipolle e regolate di sale e pepe.
Togliete la pasta brisé dal frigorifero e stendetela. Foderate uno stampo, io ne ho utilizzato uno quadrato (18x18 cm ed è venuti troppo alta) da crostata di circa 28 cm di diametro imburrato precedentemente.
Fate cuocere in forno a 180° per 30 minuti (io 40, perché era ben alta).
Servite tiepida.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

2 commenti:

Cinzia ha detto...

Hai proprio ragione, cara Helga, ad accogliere questa voglia di relax che il tempo ci porta, e d'altronde per altre specie animali, Terra inclusa, è momento di letargo... perché dovremmo fare eccezione?
Intanto ci consoliamo con questa gustosissima torta, che con il bianco dell'asiago ci ricollega al nostro contest :)
GRAZIE!!

elenuccia ha detto...

Il tuo papà doveva essere un buon gustaio, adoro le cipolle stufate. La frittata con la cipolla è per me la più buona in assoluto ;-) ma le cipolle sono buone in tutti i modi, stufate, al forno. Io le mangio anche crude in estate...tonno, fagioli e cipolle :-)
Se poi ci abbini del buon formaggio come l'asiago raggiungiamo praticante la perfezione. Vedo che Magali ha lasciato la sua zampetta sulla copertura. E' carinissimo il micetto

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Siamo

Siamo