CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
sabato 21 settembre 2013
La mia vita, per fortuna, è un continuo movimento, non riuscirei a tollerare un’esistenza statica, quando sto
per due mesi ferma a Torino, mi sento impazzire, sarà perché non amo la città in cui vivo … ora ad esempio sono in treno e sto preparando questo post …
Poco fa stavo ascoltando una canzone e, non so se capita anche a voi, non c’è nulla di più immediato come la musica capace di risvegliare improvvisamente i ricordi, da lì mi sono collegata a tante emozioni vissute ed al fatto che la vita scorre rapidamente e bisogna imporsi di non avere rimpianti e rimorsi, bisognerebbe essere così saggi da essere scevri dal provare sensi di colpa … allora si vivrebbe molto più liberamente. Se fossimo in grado di anteporre sempre noi stessi, il nostro benessere al di sopra del tutto, sicuramente, se ci riuscissimo saremmo più soddisfatti e di conseguenza felici. Come potete leggere queste righe sono tutte imperniate sul se e sul condizionale … perché direi che è quasi impossibile!
Cambio argomento e ritorno alle foto delle mie vacanze, termino così la “carrellata” iniziata il post precedente e vi lascio alle immagini conclusive di Aigues Mortes e … il viaggio continua, in tutti i sensi!

Le colorate ceramiche provenzali
Un po' di dolcezza
"Il guardiano" all'ingresso di un negozio
"Il retro" con annesso giardino di un negozio di arredamento dove vado sempre ...
Curato in ogni particolare
Non è incantevole?
Un trio che mi ha colpito (soprattutto il pelosotto che si è subito messo in posa!)
e in ultimo ... io
Vinte alcune ritrosie iniziali, Il kindle da quasi due anni è diventato mio compagno inseparabile, è comodissimo (dono dell'ormai famoso Dottò che ringrazia per i commenti positivi), soprattutto per me che viaggio spesso e ovunque mi trovi posso acquistare i libri che desidero leggere senza portarmi dietro pesi superflui. Si possono scaricare anche degli “estratti” gratuiti e mi è capitato, proprio con “I menù di Benedetta: versione light” da cui ho estrapolato la “Torta lampo cioccolato e pere” io ho fatto delle modifiche e l’ho resa ancora più light, se avete bisogno di una torta prêt à manger, questa fa al caso vostro. Tutto è nato per caso, perché l’altro giorno al mercato ho acquistato delle pere molto succose, mio marito ama i dolci, ho trovato questa ricetta e voilà …


Torta lampo
Ingredienti:
Pasta brisé fatta in casa (lei 1 rotolo di pasta frolla già pronta)
per la pasta brisé:
200 g di farina
100 g di burro alleggerito (25% di grassi in meno)
7 cl di acqua
2 cucchiaini di zucchero
1 pizzico di sale

3 pere
1 busta di preparato per budino al cioccolato
200 ml di panna di soia (lei panna fresca)
1 busta di gelatina per dolci (io non l’ho utilizzata)

Preparazione:
per la pasta: nel robot mettete la farina, il burro freddo di frigo, l’acqua fredda, lo zucchero e il sale. Avviate alla massima potenza e nel giro di pochi minuti si formerà una palla. Avvolgete nella pellicola alimentare e mettete in frigo fino al momento di utilizzare.
Sulla tortiera rivestita di carta forno stendete la pasta brisé, bucherellarla un po’ con una forchetta.
Mescolate a freddo la panna di soia con la busta di budino, controllate che il preparato sia già zuccherato, altrimenti aggiungete lo zucchero. Sbucciate le pere , tagliatele a fettine e sistematele a raggiera sulla torta, partendo dal centro fino a ricoprirla interamente.
Versare sopra la crema e distribuitela sulle pere in maniera uniforme.
Infornate a 180° per circa 30 minuti.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

3 commenti:

elenuccia ha detto...

Che belle foto helga! certo che fanno davvero venire voglia di fare un giro in Camargue. Sembra un posto magico

Ilaria ha detto...

Helga anche io sono stata qualche anno fa ad Aigues mortes e secondo me e' un luogo particolare perché arrivando da fuori le mura sembra che all'interno non ci sia anima viva e poi invece si scopre un mondo vivacissimo con una quantità di turisti inaspettati.....
Buon lavoro e la torta lampo e' da provare
Un abbraccio

cristina b. ha detto...

cara Helga, quest'estate anche noi siamo stati in Camargue... era la prima volta e ne siamo stati conquistati! che posti meravigliosi!!!
un abbraccio a te e Magali :)

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo