CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
giovedì 13 novembre 2014
Eccomi qua con l’MTC, ormai è peggio di una droga e chi fa parte di questo gruppo lo sa perfettamente!
Questa volta ha vinto Francy, non la conosco personalmente, né telefonicamente, ma Magali ed io percepiamo, a volte, cose al di là dello schermo e ci siamo fatti un’idea di lei: solare, forse a volte si arrabbia, ma le passa subito, sempre di corsa, ma con il desiderio di tranquillità insito nel dna, una persona straordinaria e lo dimostra attraverso i suoi disegni che ci fanno impazzire per quanto siano sempre azzeccati, originali, ironici, quindi non possiamo che essere contentissime della sua vittoria, che ci ha spinto a fare questa ricetta anche in questa minimal kitchen, andando come pellegrine, una volta a comprare il setaccio, una volta gli stampini … poi gli ingredienti, perché qua la dispensa era vuota, beh, certo che se l’inquilino precedente avesse saputo che dovevamo preparare i muffin di sicuro non l’avrebbe lasciata così! Non so se riuscirò a fare un’altra versione, perché sono abbastanza nelle curve e già a questa ricetta ha dovuto pensare Magali, io le ho dato solo lo spunto. Ci è venuto da ridere quando nelle note la Francy diceva che conoscevamo benissimo il nostro forno! Noi che a casa abbiamo il ventisettenne ci siamo trovate di fronte questo sconosciuto … quindi per una volta abbiate pietà di noi, sole in terra straniera, circondate da sconosciuti, ammirate il fatto che non ci siamo arrese, nonostante le avversità, come sempre siamo andate avanti, perché ci fa piacere essere tra voi. I pochissimi che mi conoscono, sanno che sono una donna schietta, troppo sincera e quindi lo ribadisco e lo affermo che, per una persona come me (non sto a raccontarmi la mia vita, perché sarebbe troppo lungo, triste, duro, così dissimile dalle vite altrui nelle vicissitudini negative al punto di non poter essere compresa da molti e perché a volte è meglio non ricordare) esserci e, soprattutto, essere in compagnia di tutti coloro che fanno parte di questo gruppo, che mi lasciano sempre parole bellissime, per noi è importante e significativo. Ed ora andiamo in cucina, che Magali alza gli occhi al cielo segno che ho già straparlato!
In effetti questi muffin potrebbero andare benissimo per cinquanta sfumature di grigio, che non ho letto e non leggerò, ma l’ispirazione deriva dalla canzone di Francesco Guccini che ascoltavamo sempre l’estate in cui, mio marito ed io, ci siamo messi insieme, fa parte dell’album omonimo uscito proprio nel 1983, sto parlando di Autogrill, qui di seguito lo stralcio e il video

"Vergognandomi, ma solo un poco appena, misi un disco nel juke-box
per sentirmi quasi in una scena di un film vecchio della Fox,
ma per non gettarle in faccia qualche inutile cliché
picchiettavo un indù in latta di una scatola di tè..."
                                 Francesco Guccini

Quindi in questa ricetta c’è un po’ di te, di tè, un misto di amore, dolcezza, desiderio di conoscenza attraverso il viaggio e dall’unione di tutti questi ingredienti sono nati questi muffins.

Muffins pensando a Tè
Ingredienti per 6 muffins medi:
150 g farina 00
50 g zucchero di canna
1/4 cucchiaino di bicarbonato
8 g di lievito in polvere per dolci
1 cucchiaino abbondante di tè Earl Grey
70 gi di cioccolato fondente 70%
40 g di crema di sesamo nero di Jean Hervé (sesamo nero 50%, sesamo completo 50% unite formano una sorta di crema, perchè producono dell'olio)
50 ml di latte
120 g di yogurt greco
1 uovo

Per guarnire:
50 g di cioccolato bianco
1 cucchiaio di crema di sesamo nero
30 g di crema liquida di avena (come la panna da cucina, solo a base di avena)

Preparazione:
sistemate i pirottini di carta nella teglia per i muffins oppure ungete e infarinate bene gli incavi, fondo e bordi.
Portate il forno a 190°C modalità statica.
In una ciotola lavorate lo yogurt con lo zucchero.
Unite l’uovo mescolando con una frusta, aggiungete la crema di sesamo, mescolate bene e tenete da parte.
In una ciotola grande setacciate tutti gli ingredienti secchi (la farina con il lievito, il sale, il bicarbonato) aggiungete il tè.
In ultimo unite il cioccolato tritato grossolanamente.
Formate una fontana e versateci dentro il composto liquido.
Con un cucchiaio amalgamate i due composti mescolando BREVEMENTE, con non più di 10-11 giri di cucchiaio.
Il composto dovrà risultare grumoso.
Riempite i pirottini o gli incavi della teglia per 2/3 o al bordo, infornate ed abbassate la temperatura a 180°C modalità statica.
Cuocete per 20-25 minuti, controllate la cottura inserendo uno stecchino nel centro dei muffins, se esce pulito sono pronti. Dovranno risultare leggermente dorati in superficie.
Sfornateli, lasciateli riposare 5 minuti poi toglieteli dalla teglia e fateli raffreddare su una gratella.
Per guarnire: fate fondere a bagnomaria il cioccolato bianco e la crema di sesamo. Mescolate fino a rendere omogeneo. Fate bollire la crema, aggiungete il cioccolato fuso in tre volte, mescolando bene. Ricoprite i muffins.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

15 commenti:

Francy BurroeZucchero ha detto...

Carissima Helga, sei veramente speciale!
Una certezza, una garanzia, una bella persona.
Nonostante non avessi a disposizione la tua attrezzatura e la tua cucina e soprattutto il tuo forno (importantissimo qui!) ti sei messa in gioco come sempre, come ai tempi del quinto quarto di Cristiana.. insomma, dai dei punti a tutti, ogni volta.
La tua sensibilità ti ha fatto amare e quindi scegliere un cantautore particolare come Guccini, un vero poeta secondo me e questa canzone ti ha dato veramente un’ispirazione bellissima per questi muffins con il tè, l’Earl Grey dal profumo intensissimo che adoro e immagino solo ahimè, il gusto unico della crema di sesamo che regala sicuramente anche un extra in morbidezza!
Un tocco goloso alla fine da leccarsi veramente i baffi, come fa Magalì!
Un bacione enorme ad entrambe e grazie di cuore!

Ale ha detto...

Davvero particolarissimi questi muffins! Brava Helga! Abbiamo pensato alla stessa copertura sopra ( anche se fatta diversamente), cioccolatooooo :D

elenuccia ha detto...

muffin al tè mai fatti. Crema di sesamo nero, non sapevo neanche che esistesse, crema liquida di avena idem. Magali questa volta ha tirato fuori una ricetta che mi ha lasciata senza parole.
siete troppo "oltre" voi due quando vi coalizzate :-)

MarielladM ha detto...

Anche io ho sempre adorato Guccini e anche a me ha fatto da pronubo, facendomi innamorare di un ragazzo che, con una chitarra, cantava La locomotiva. Poi, ne ho sposato un altro, ma quello resta sempre un bel ricordo. Doppiamente brava, per la scelta degli ingredienti e per aver trovato il modo di preparare una muffin golosissimo, nonostante le difficoltà logistiche!

Eleonora - Zeta come Zenzero ha detto...

Sono piacevolmente sorpresa e per gli ingredienti scelti - crema di sesamo nero e crema liquida di avena - di cui non conoscevo neppure l'esistenza e per la realizzazione di questi muffin fatti con mezzi "di fortuna": nonostante tutto sei riuscita..ops, siete riuscite :) a sfornare delle vere e proprie meraviglie, particolarissime e ricercate: bravissima tu e bravissima la tua bellissima aiutante Magali.

La Gaia Celiaca ha detto...

Bella di una sua bellezza acerba, bionda senza averne l'aria/ quasi triste, come i fiori e l'erba di scarpata ferroviaria/
Autogrill è sempre stata una delle mie canzoni preferite, e non posso non applaudire alla tua scelta.
e qui scatta la domanda: ma la crema di sesamo nero e la crema di avena cosa sono?

Chiara Inversi ha detto...

Davvero buoni!
:*

Antonella ha detto...

sei una grande. Punto

flavia galasso ha detto...

Helga...tu sei una persona fortissima, e lo si capisce anche se magari non parli nei tuoi post ..... maa lo si capisce dalla tua sensibiltà, e anche attraverso tutte le sfide che affronti...compresa MTC e questi muffin...baci

๓คקเ ha detto...

Cara Helga, sei una donna forte e fragile insieme, consapevole delle sue debolezze ma che va avanti sempre e comunque, senza arrendersi mai. E' per questo che ti ammiro tanto e che apprezzo tutte le cose che fai.
Come questi muffins, dolcetti della non-resa preparati in una cucina sconosciuta, affidati al caldo abbraccio di un forno sconosciuto e riusciti alla perfezione.
Sei grandissima, davvero, e Magalì non è da meno!
Un abbraccio.

Alessandra Gennaro ha detto...

guccini al secondo post- significa volermi far sciogliere, prima ancora che inizi la gara. Non ti conosco personalmente, ma tutto quello che scopro di te, a mano a mano che la gara va avanti, mi piace. E un amore che nasce sotto il segno del più grande poeta contemporaneo non può che essere il frutto dell'unione fra due persone speciali: l'antidoto alla malinconia che nn deve mai traboccare. anche se fa parte della vita, specie di quella delle persone sensibili, e quindi più fragili di quanto si creda, ma anche più forti di quanto si immagini. un po' come il té, che sa dare sferzate di energia che neanche ti immagini, senza che per questo abdichi alle sue sfumature di gusto. Crema di sesamo nero e crema di avena sono la ricompensa di tutto quello che ti manca, in quel di Parigi. e tu sei la nostra ricompensa, sempre.

Andrea ha detto...

Cara Helga, tu e Magali mi siete tanto simpatici! Mai arrendersi di fronte alle difficoltà, ma continuare ad andare avanti! E se a volte ti senti un po' sola, sappi che qui sei in buona compagnia! Veramente originali questi muffins al tè, io non ci avrei mai pensato! Un caro abbraccio

Lidia - The Spicy Note ha detto...

Ricetta davvero particolare che mi incuriosisce ma non poco!! LA copertura è davvero intrigante... complimenti, siete troppo brave tu e Magalì! ;-)

riseofthesourdoughpreacher ha detto...

Ciao Helga, non conoscevo il tuo blog ma il titolo del tuo post mi ha subito intrigata...che meraviglia il thé Earl Grey abbinato al sesamo nero, ho gli occhi a cuore!
Cosa non ha saputo scatenare Francesca, una bellissima sfida!
In bocca al lupo ;)
Lou

Patty Patty ha detto...

Che belli che sono... devono essere molto profumati! Un bascione!

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo